ANTIFURTI VIDEOSORVEGLIANZA SICUREZZA PER LA CASA, UFFICI... - Multiservice lavori di casa...

Vai ai contenuti

Menu principale:



Installazione, Riparazione Di Impianti allarme e videosorveglianza



VIDEOSORVEGLIANZA
Come scegliere il miglior sistema di videosorveglianza


Sei preoccupato che qualche malintenzionato si possa introdurre in casa o nella tua ditta?
Per dormire sonni tranquilli puoi installare un sistema di videosorveglianza che ti permetta di monitorare i luoghi a cui tieni.

Grazie alla nostra guida all’acquisto potrai avere a portata di mano tutte le informazioni indispensabili per scegliere il modello che meglio si presta a soddisfare le tue esigenze in termini di sicurezza.

Collocare le telecamere

Tutti i sistemi di videosorveglianza lanciati sul mercato dalle migliori marche si caratterizzano per la presenza di un certo numero di telecamere, solitamente comprese tra quattro e otto così da poter coprire in modo completo la zona che deve essere monitorata. Va da sé che maggiore è l’ampiezza del locale o del giardino, più numerose saranno le videocamere da installare.

Quanto catturato dagli obiettivi viene poi trasmesso su un monitor, uno smartphone o un tablet, archiviato nel cloud o registrato su un supporto fisso (per esempio un disco fisso o un DVD) a seconda del tipo di dispositivo scelto e del suo prezzo di vendita.

Tra le discriminanti che incidono nella scelta e che si collocano ai primi posti della classifica degli aspetti di cui tenere conto c’è poi la collocazione delle telecamere, in particolare se hai necessità di posizionarle all’interno di un’abitazione, di un magazzino o all’esterno. In quest’ultimo caso, infatti, devono essere realizzate con materiali studiati per sopportare l’azione di pioggia, sole e vento e dunque caratterizzate da elevati standard di resistenza. Nel caso invece di un’installazione in interni, potrai optare per modelli privi della certificazione IPx, quella relativa alla capacità di funzionare nonostante il contatto con acqua o polvere.

Raggi infrarossi

È fondamentale capire se il kit permetta di riprendere immagini anche di notte, per cui, se questa è la tua esigenza, indirizzati verso un kit che sfrutti gli infrarossi.

Facciamo qualche esempio in modo da aiutarti a comprendere di quale versione potresti avere bisogno. Se hai necessità di tenere sotto controllo un esterno rischiarato dai lampioni o comunque da luce artificiale, puoi acquistare un sistema di telecamere con un basso valore di Lux (è l’unità di misura della luminosità ambientale).

Se invece la zona da monitorare è completamente al buio è indispensabile optare per un kit dotato di visori a infrarossi, capaci di restituire le immagini senza l’ausilio di una fonte d’illuminazione.

La qualità delle immagini

Sul mercato potrai trovare sistemi che garantiscono differenti gradi di qualità della visione e capacità di registrazione dei filmati. Mettendo a confronto i prezzi non sarà difficile capire quali kit sono capaci di fornire immagini con risoluzione elevata e quali no.

Fondamentalmente puoi optare per videocamere che acquisiscono immagini in alta o in bassa definizione, così come sistemi DVR che registrano con definizione CIF (il minimo sindacale per quanto concerne risoluzione e frame rate), HD1 (la giusta via di mezzo) e D1 (risoluzione HD e frame rate elevato).

È quasi superfluo fare notare come sia indispensabile abbinare un DVR e un sistema di telecamere che supportino lo stesso standard di registrazione, per non disporre di un apparecchio che risulti sovra o sottodimensionato rispetto all’altro.
CONTATTACI










Recensioni utenti
ANTIFURTI
Le statistiche dicono che la sicurezza in casa è una preoccupazione estremamente diffusa, che coinvolge oltre l'80% degli italiani.
Parallelamente, proteggere la propria abitazione equivale anche a dotarsi di un sistema di allarme, automaticamente questa necessità si ripercuote sul mercato che sta crescendo nell'ordine del 7-10% l'anno.

La tendenza del momento è la ricerca della sicurezza attraverso la tecnologia. Oggi anche la sicurezza è a portata di smartphone e tablet.
Ad esempio possiamo vedere cosa succede in casa attraverso la videosorveglianza oppure possiamo verificare quello che accade tramite i sensori installati in casa.


Come scegliere il miglior allarme per casa

Innanzitutto ,occorre valutare se proteggere la casa solo dall'esterno o anche dall'interno, con un impianto sotto traccia o sistema di allarme senza fili (wireless). Importanti sono il numero delle possibili vie d'accesso o di intrusione: porte e finestre, dal piano terra o da balconi e terrazze.

Le statistiche dicono che la sicurezza in casa è una preoccupazione estremamente diffusa, che coinvolge oltre l'80% degli italiani.
Parallelamente, proteggere la propria abitazione equivale anche a dotarsi di un sistema di allarme, automaticamente questa necessità si ripercuote sul mercato che sta crescendo nell'ordine del 7-10% l'anno.

La tendenza del momento è la ricerca della sicurezza attraverso la tecnologia. Oggi anche la sicurezza è a portata di smartphone e tablet.
Ad esempio possiamo vedere cosa succede in casa attraverso la videosorveglianza oppure possiamo verificare quello che accade tramite i sensori installati in casa.


Come scegliere il miglior allarme per casa

Innanzitutto ,occorre valutare se proteggere la casa solo dall'esterno o anche dall'interno, con un impianto sotto traccia o sistema di allarme senza fili (wireless). Importanti sono il numero delle possibili vie d'accesso o di intrusione: porte e finestre, dal piano terra o da balconi e terrazze.

Gli antifurti per casa senza fili professionali presentano una serie di vantaggi rispetto ai tradizionali sistemi di allarme filari, tra cui la facilità d'installazione che non necessità interventi sui muri, la totale assenza di antiestetiche canaline e la possibilità d'installazione anche senza allacciamento alla rete elettrica.

Il principio di funzionamento di un antifurto per casa non è particolarmente complesso; l'impianto di allarme è infatti composto dai seguenti elementi:
- la centrale, è il cervello del sistema in grado di coordinare e gestire tutte le singole componenti dell'impianto e di rilevare eventuali malfunzionamenti;
- i sensori o rilevatori, di diverse tipologie, inviano alla centrale il segnale per far scattare o meno l'allarme;
- gli attuatori, sirene e combinatori telefonici che azionano l'allarme;
- i controlli di attivazione/disattivazione: tastiere, telecomandi, chiavette.

Sistemi di allarme gestibili anche da remoto

Il controllo remoto da cellulare rende il sistema di allarme intelligente, attraverso dei semplici comandi ricevuti da normali SMS o tramite la APP da installare su Iphone, Android, Windows Phone, la centrale può essere Attivata, Disattivata, Controllare la presenza di eventuali allarmi, innescare un allarme, attivare interruttori di domotica e altro ancora.
Lavoriamo nella città e province
Monza Brianza

• Agrate Brianza
• Aicurzio
• Albiate
• Arcore
• Barlassina
• Bellusco
• Bernareggio
• Besana in Brianza
• Biassono
• Bovisio Masciago
• Briosco
• Brugherio
• Burago di Molgora
• Busnago
• Camparada
• Caponago
• Carate Brianza
• Carnate
• Cavenago di Brianza
• Ceriano Laghetto
• Cesano Maderno
• Cogliate
• Concorezzo
• Cornate d'Adda
• Correzzana
• Desio
• Giussano
• Lazzate
• Lentate sul Seveso
• Lesmo
• Limbiate
• Lissone
• Macherio
• Meda
• Mezzago
• Misinto
• Monza
• Muggiò
• Nova Milanese
• Ornago
• Renate
• Roncello
• Ronco Briantino
• Seregno
• Seveso
• Sovico
• Sulbiate
• Triuggio
• Usmate Velate
• Varedo
• Vedano al Lambro
• Veduggio con Colzano
• Verano Brianza
• Villasanta
• Vimercate


 

Contatti

Multiservice lavori di casa...

  info@service-c.it

  Dove operiamo

  Commenti Utenti

Copyright © 2019 All rights reserved service-c.it

Torna ai contenuti | Torna al menu